Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Sail626

28 aprile 2018

Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Anche quest’anno l’ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro) promuove la Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, il 28 aprile 2018. Il tema scelto per la campagna d’informazione e prevenzione del 2018 è quello del miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute dei giovani lavoratori e della lotta al lavoro minorile.

Le statistiche sono preoccupanti. Secondo i rilevamenti dell’Organizzazione pubblicati a settembre dello scorso anno, 152 milioni di bambini fra i 5 ed i 17 anni sono vittima di lavoro minorile, 73 milioni dei quali sono impiegati in condizioni di lavoro pericolose. La grande maggioranza di questi bambini si trova in Asia, nelle regioni del Pacifico ed in Africa, continente nel quale lavora ben un bambino su cinque.

Il 48% delle vittime del lavoro minorile ha meno di undici anni. È l’agricoltura lo scenario principale di questo fenomeno, ma non mancano dati relativi al settore industriale, ai servizi e al lavoro minorile domestico (spesso molto difficile da rilevare).

In termini globali, il 15% della forza lavoro mondiale è costituita da giovani fra i 15 ed i 24 anni, nel pieno del loro sviluppo fisico e psicologico ed in molti casi privi delle più semplici cognizioni di sicurezza ed inconsapevoli dei rischi che il lavoro pone alla loro salute.

La campagna di quest’anno va ad unirsi a quella della Giornata mondiale contro il lavoro minorile (WDACL), ed ha lo scopo di accelerare il cammino dei cittadini e delle istituzioni verso il traguardo di un ambiente di lavoro sicuro per tutti i lavoratori entro il 2030 e quello di porre fine a tutte le forme di lavoro minorile entro il 2025, come sottoscritto dall’Organizzazione delle Nazioni Unite all’interno dell’agenda Sustainable Development Goal (SDG, Traguardi di Sviluppo Sostenibile) pubblicata il 25 settembre 2015.

Per raggiungere questi obiettivi è cruciale diffondere la consapevolezza dell’attuale situazione e prendere coscienza dell’importanza sociale e sanitaria del problema, affinché il percorso verso il miglioramento delle condizioni di lavoro giovanile –nel mondo come nelle realtà locali— sia rapido, e si possa mettere fine ad ogni forma di lavoro minorile.

Per celebrare l’evento e contribuire al programma di sviluppo e sensibilizzazione in occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, SAIL626 ha in programmazione un seminario i cui dettagli verranno pubblicati a breve.

Info sull'autore

Sail626