Archivio degli autori

Puntuale come un cronometro in questa stagione l’esplosione di una delle tante fabbriche di fuochi pirotecnici

Vincenzo Lucarelli

C’è poco da meravigliarsi (e da attendere) che un Magistrato tiri le conclusioni dell’inchiesta sulla fine traumatica di una fabbrica di botti nel territorio di Modugno in provincia di Bari. Perché, per quanto riguarda la dinamica dei fatti, siamo probabilmente alle ricorrenti cause. Che avrebbero bisogno di qualche revisione legislativa e interpretativa aggiornata, alla stregua delle strutture sanitarie sottoposte da qualche mese all’attuazione di nuove norme antincendio, secondo il D.M. 19/03/2015, su cui la EPC EDITORE ha tenuto in San Giovanni Rotondo (in provincia di Foggia) il 30 giugno scorso uno specifico convegno illustrativo e divulgativo. Maggiori informazioni

Marco, il bambino caduto nel buco nero di un ascensore della Metro A di Roma

Vincenzo Lucarelli

Chi segue le cronache e le vicende dei rischi nei luoghi di vita e di lavoro, rimane di sasso di fronte alla notizia di un incidente mortale dovuto al blocco improvviso delle porte di un ascensore pubblico a servizio dei cittadini romani che usano la metropolitana. Cittadini immobilizzati in un ambiente confinato sotto un sole cocente di circa quaranta gradi di calore, senza la possibilità di sperare in una urgente salvezza da claustrofobia e paura. Maggiori informazioni

252 morti sul lavoro da gennaio 2015 ad oggi. INTERROGAZIONE PARLAMENTARE A RISPOSTA SCRITTA DELL’ON. ALFONSO BONAFEDE del M5S

Vincenzo Lucarelli

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”, recita un antico adagio, soprattutto se i destinatari prendono sotto gamba chi li interroga mettendo nero su bianco in fatto di morti sul lavoro in agricoltura.

In verità, bisognerebbe proporre una lettura mirata: (al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, al Ministro delle Politiche Agricole e Forestali nonché al Presidente del Consiglio dei Ministri) di un testo dell’antichità greco-romana lasciato in eredità da Plutarco, sull’arte e la capacità di ascolto, rivolte a chi non usa la buona educazione e dimentica troppo spesso il galateo istituzionale dei rapporti tra elettori ed eletti. Maggiori informazioni

Paradigmi di sviluppo e rischio di sopravvivenza per la terra

Vincenzo Lucarelli

Più volte, soprattutto negli ultimi lustri di questo secolo, a nome e per conto della SAIL626 ci siamo occupati dei problemi insoluti che minacciano il nostro pianeta.

Ormai, è convinzione diffusa diminuire per quanto è possibile l’occupazione del territorio dall’avanzata del cemento. Infatti, lo spazio dei territori non ancora urbanizzato è diminuito dell’11,7%, a fronte di un limite che non doveva superare il 15%, perché si sarebbe corso il rischio di compromettere il suolo da destinare all’agricoltura. Maggiori informazioni

Anche i droni a servizio della sicurezza sul lavoro

Vincenzo Lucarelli

Che i droni potranno essere impiegati anche a prevenire i rischi per l’incolumità fisica e lo sviluppo della capacità di salute nei luoghi di vita e di lavoro è certamente una notizia da non passare inosservata, per chi periodicamente si occupa di recepire e analizzare le innovazioni nello specifico settore tecnico, normativo e legislativo. Particolarmente, se l’informazione viene diffusa da Il Corriere della Sera (com’è avvenuto lunedì 01/06/2015 nel supplemento economico settimanale), nel quale si informano i lettori di un primo corso di formazione, in avanzata fase programmatica e promozionale, da parte dell’ENAC di Roma. Che ne riserva la frequenza a giovani in possesso di alcuni requisiti tecnici di base e vocazionali da acquisire per potersi mettere in contatto col citato Ente. Maggiori informazioni

In Francia stress da lavoro. In itinere come malattia professionale

Vincenzo Lucarelli

Nei giorni scorsi sono stati presentati all’Assemblea nazionale francese 3 emendamenti a una legge sul dialogo sociale, riguardanti l’esaurimento nervoso insorgente nei luoghi di lavoro come patologia meritevole di risarcimento. Sempre che le aziende chiamate in causa ne risultino responsabili obiettivamente.

Il disturbo, che viene definito con il termine inglese burnout (tradotto significa bruciato), è una condizione fisica e psichica con la quale si riducono notevolmente le capacità reattive allo stress.

Peraltro, tale condizione non trova riscontro nei numerosi testi internazionali di riferimento come vera e propria malattia da lavoro, anche se può insorgere (indifferentemente) in qualsiasi ambiente di produzione a seguito di accertamento da parte di esperti della materia, impegnati a verificarne il manifestarsi. Unitamente allo stato d’animo di chi ne è colpito. Maggiori informazioni

Abbattimento delle barriere architettoniche. Una legge troppo spesso dimenticata.

Vincenzo Lucarelli

Nonostante la Legge vigente (e cogente) le norme che prevedono interventi tecnici per facilitare la mobilità urbana e condominiale tout court dei disabili resta (ancora in parte) relegata nel dimenticatoio.

Fra i casi denunciati mediaticamente, emblematico è quello di una famiglia, residente nella città di Savona in Liguria, domiciliata in uno stabile privo di ascensore, che sarebbe di estrema utilità per una bambina di 5 anni (non vedente) che, per accedere dove abita con i genitori, ogni giorno vive una specie di dramma per recarsi all’asilo, data la particolare menomazione di cui soffre. Peraltro, dovuta a una forma di patologia neurologica, che non le consente di deambulare autonomamente. Maggiori informazioni

Ascensori a rischio abusivismo. Soppressa la Commissione d’esame abilitante

Vincenzo Lucarelli

A causa dello spending review, i professionisti del settore ascensoristico (e persino degli apparecchi di sollevamento: gru, paranchi e montacarichi), non potranno svolgere prestazioni tecniche specifiche essendo stata soppressa la Commissione d’esame deputata ad accertarne la sussistente competenza al termine di 5 anni di praticantato. Maggiori informazioni

Disastro ambientale a Bussi in provincia di Chieti. Il C.S.M. riapre il caso Montedison

Vincenzo Lucarelli

Su intervento del Consiglio Superiore della Magistratura verrà riaperto il fascicolo relativo ai veleni illecitamente riversati dalla mega discarica Montedison nel fiume Pescara che attraversa una parte significativa del territorio regionale abruzzese. Vicenda su cui la SAIL626 con questo online si è occupata ampiamente a suo tempo; per cui quanto si sta per delineare merita senz’altro uno specifico approfondimento.

La decisione di cui sopra, a pochi giorni dalla sentenza “in itinere”, è dovuta alle dichiarazioni di due giudici popolari, che probabilmente non avrebbero espresso, con la necessaria serenità, il loro giudizio di merito, condizionati forse da articoli di stampa sul disastro specifico avvenuto nell’arco di numerosi anni lungo l’alveo del fiume Pescara. Maggiori informazioni

Sintesi di un primato del capitale sul lavoro

Vincenzo Lucarelli

Stefano Cingolani, su Il Foglio di venerdì 1° maggio 2015 (pagina VI e VII) traccia “la fine del ciclo secolare della grande industria manifatturiera” e indica nelle “innovazioni digitali l’accelerazione del processo di un nuovo modello di lavoro”.

Il lavoro, “come l’abbiamo inteso nell’ultimo secolo, cioè dipendente e organizzato, non è (più) il perno della società attuale”, né tantomeno l’alfa e l’omega dell’esistenza. Maggiori informazioni