Archivio dei tag

Morti bianche nei luoghi di lavoro tra insonnia della ragione e della prevenzione

Vincenzo Lucarelli

Dopo quello che abbiamo letto, sentito e memorizzato in questi giorni non ci sarebbe altro da fare che raccogliere in tutta Italia le firme per un referendum a difesa della fragilità crescente della sicurezza sul lavoro e nell’ambiente di vita.

Cinquantuno infortuni mortali sul lavoro nei primi tre mesi del 2015. Solo in Abruzzo, a gennaio scorso, il 4,1% di incidenti in ambito lavorativo contro una media nazionale di 1,5. Il che vuol dire quanto le morti bianche non abbiano cambiato né colore, né gravità e tanto meno cadenza. Maggiori informazioni

EXPO 2015 alla prima uscita

Vincenzo Lucarelli

L’esposizione universale (ancora) in allestimento, ha tenuto nei giorni scorsi un’anteprima ufficialità, mettendo attorno a 42 tavoli tematici i rappresentanti di 6 miliardi di persone. A riguardo, secondo Carlo Petrini di Slow-Food, i grandi assenti non sono i cosiddetti esperti della materia, ma purtroppo i contadini. Coloro cioè che sono in grado di produrre cibo per alcuni miliardi di persone da sfamare. Specialmente se si tiene conto, che, nel 1950, la terra era in grado di produrre cibo appena per 1 miliardo mezzo su una popolazione che allora ne contava 2 miliardi e mezzo. Maggiori informazioni

Un settembre nero e piovoso di morti e feriti sul lavoro, sulle strade e negli ambienti di vita

Vincenzo Lucarelli

La prevenzione, nonostante gli sforzi fin qui operati, è costantemente un tirocinio in prova, come dimostrano gli infortuni sul lavoro, i tanti morti sulle strade e nei luoghi della vita associata, che potevano essere evitati.

Avevamo già anticipato su questo online il caso recente di Adria in provincia di Rovigo, con 4 morti all’interno di cisterne per il riciclo dei rifiuti. Avevamo anche fornito critiche costruttive su come ci si dovesse comportare in simili lavori di manutenzione, rilevando purtroppo sia una serie di omissioni nell’utilizzo di presidi personali di protezione, sia di mancato rispetto dei protocolli di sicurezza prescritti dalle specifiche normative di settore. Nonché di una consolidata ed assidua informazione, legata alle negative esperienze del recente e di un remoto passato. Maggiori informazioni

Siamo agli Auguri per “qualcosa di nuovo”

Fulvio Fornaro

Sei mesi fa un mia riflessione augurale apparsa sul Blog SAIL626.it recitava: “Commissione morti bianche: in dirittura di arrivo?” Oggi “qualcosa di nuovo”, invero, comincia a muoversi: all’alba di un nuovo giorno di proclami da parte dell’INAIL che continua a sostenere per bocca del suo Presidente (oddio come non era mai accaduto prima è stato precisato che il riferimento era ai soli iscritti INAIL!) che il numero degli infortuni sul lavoro (dati 2013) è in calo! Se poi leggiamo qualche cifra del primo quadrimestre 2014, riferimento Basilicata, Marche e della “mia” Puglia certamente non dormiamo sonni tranquilli. Maggiori informazioni

Commissione morti bianche: in dirittura di arrivo?

Fulvio Fornaro

Nel settembre scorso ricordavamo che il 15 gennaio 2013 (proprio un anno fa), il senatore Oreste Tofani, aveva letto, presso il Senato della Repubblica, il rapporto finale sull’attività svolta dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro con particolare riguardo alle cosiddette «morti bianche». Maggiori informazioni

Prevenzione dei rischi sul lavoro e nei luoghi di vita. Un sentiero stretto tra crescita economica e crisi reale.

Vincenzo Lucarelli

I temi che riemergono dalle ceneri della storia sono identici a quelli collegati all’ethos comunitario. Soprattutto per quanto riguarda un corale impegno del fare, secondo un ambizioso proclama governativo per un salto di qualità nel processo di modernizzazione della vita associata. Un nuovo percorso, a riparo di un montante conflitto collettivo, che richiederebbe una convinta assunzione di responsabilità. Maggiori informazioni

Commissione morti bianche: perchè non volerla?

Fulvio Fornaro

Il 15 gennaio 2013, relatore il senatore Oreste Tofani, si è tenuta presso il Senato della Repubblica, la relazione finale sull’attività svolta dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro con particolare riguardo alle cosiddette «morti bianche». Il Presidente Tofani, tracciando un bilancio della Commissione da lui presieduta sull’ attività svolta nel corso della XVI legislatura, si soffermava su questioni ancora aperte in materia di salute e sicurezza del lavoro. Maggiori informazioni