Archivio dei tag

Morti bianche nei luoghi di lavoro tra insonnia della ragione e della prevenzione

Vincenzo Lucarelli

Dopo quello che abbiamo letto, sentito e memorizzato in questi giorni non ci sarebbe altro da fare che raccogliere in tutta Italia le firme per un referendum a difesa della fragilità crescente della sicurezza sul lavoro e nell’ambiente di vita.

Cinquantuno infortuni mortali sul lavoro nei primi tre mesi del 2015. Solo in Abruzzo, a gennaio scorso, il 4,1% di incidenti in ambito lavorativo contro una media nazionale di 1,5. Il che vuol dire quanto le morti bianche non abbiano cambiato né colore, né gravità e tanto meno cadenza. Maggiori informazioni

Morti sul lavoro nella manutenzione delle cisterne. Molfetta di Bari, città martire.

Vincenzo Lucarelli

Essenziale ridiventa l’impegno a promuovere la prevenzione dei rischi nei lavori di manutenzione delle cisterne dopo gli episodi luttuosi registrati a Molfetta di Bari. Luogo simbolo in cui si sono verificati, con cronometrica puntualità, incidenti di varia dimensione a carico di lavoratori specificatamente impegnati in operazioni pericolose.

Fatti luttuosi, che fanno pensare a persone prive di adeguata professionalità e nello stesso tempo della consapevolezza dei rischi che corrono. Maggiori informazioni

Ci volevano i cinesi di Prato per scoprire che il lavoro in sicurezza e igiene è ancora un mito

Vincenzo Lucarelli

Fra le tante emergenze di cui bisognerebbe occuparsi di più a livello locale, quella di Prato la settimana scorsa è la più emblematica. Almeno nella vulgata popolare, si è sempre saputo che gli stranieri del Sol Levante (inclusi coloro che attraversano pericolosamente il Mediterraneo per approdare a Lampedusa o giù di lì) vengono utilizzati non solo come manodopera grezza, ma anche come “carne da macello”, quasi sempre impreparata (e improvvisata) ad affrontare lavori ritenuti a rischio. E in assenza di competenza e dimestichezza tecnico-professionale. Peraltro, ignara di leggi in materia, nonché di regolamenti e buone norme di comportamento. Maggiori informazioni

Malattie da lavoro

Fulvio Fornaro

Cosa sono? Sono quegli stati morbosi riconducibili all’attività lavorativa, in particolare a causa delle lavorazioni effettuate (ad esempio la sordità da rumore, oppure i tumori causati da particolari vernici o coloranti, o tumori causati da fibre di amianto, malattie respiratorie causate da silicio e altri agenti chimici etc…etc…). Si dividono in patologie correlate al lavoro (ad esempio le malattie da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori e rachide) e le vere e proprie malattie professionali (tabellate come tali). Maggiori informazioni

Seminario sul rischio in scenari complessi. L’Aquila 26 giugno 2013

Vincenzo Lucarelli

“Doveri, costi, danni e benefici” di una prevenzione a 360°, è quanto emerge da un inedito – e provvidenziale – Seminario, svoltosi a L’Aquila nella cornice dell’Archivio di Stato. Promosso e organizzato dall’Azienda Sanitaria Locale: Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Introdotto da un intervento di apertura del Dott. Giancarlo Silveri, Direttore Generale ASL-1 Abruzzo. Centrato sul rischio chimico, batteriologico, radiologico, nucleare, esplosivo. Maggiori informazioni

ILVA: a rischio famiglia, lavoro, salute, risanamento e produttività

Vincenzo Lucarelli

La questione ILVA in sé, da una parte impone (anche alla SAIL626) di parlarne alla luce dei rischi per l’incolumità fisica e la salute dei lavoratori e delle rispettive famiglie, dall’altra mette alcuni punti fermi nel dibattito in corso, poiché lo stabilimento incriminato, per una infinità di motivi concorrenti, non potrebbe essere chiuso. E a breve risanato al suo interno e fuori. Non foss’altro per il coinvolgimento di attori, e protagonisti vari, della vicenda. Maggiori informazioni

Flavio Insinna recita Carlo Soricelli

Daniela Silenziario

Se la morte è sempre nera, perché quella dei lavoratori diventa bianca?

Il bianco, il colore della purezza e del candore, colore dell’innocenza, del pulito, spesso attribuito ai piccoli della nostra società o alle “candide” spose…

Il bianco, però, è anche colore facilmente “camuffabile” infatti è sufficiente mescolarlo con qualunque altro affinché ogni sua traccia venga cancellata via. Maggiori informazioni

Recensioni e segnalazioni bibliografiche. “Generazione ILVA”

Vincenzo Lucarelli

Quali le motivazioni e il significato di una storia, pubblicata dalla Besa Editrice (Autore: Tonio Attino), che prende in esame un intera generazione di lavoratori dell’ILVA da cinquant’anni a questa parte?

Maggiori informazioni

Alle spalle di un fragile risultato elettorale

Vincenzo Lucarelli

Le attese dei cittadini e dei lavoratori sono state deluse in questi giorni da un risultato elettorale di ingovernabilità del Paese. In parte dovuto a un diffuso processo contestativo, sviluppatosi nell’arco degli ultimi 10 anni, che ha investito Istituzioni pubbliche, classe politica e di governo, nonché ordinamenti costituiti. Si tratta di un vero e proprio “minestrone”, talvolta di conati scomposti, spesso di vocazioni (anche legittime). Talvolta di incidenze critiche di notevole validità etica. Maggiori informazioni

L’ILVA di Taranto non è solo un problema pugliese.

Vincenzo Lucarelli

Sono settimane, se non di più, che la grande stampa nazionale e internazionale informa l’opinione pubblica italiana, specificatamente il mondo del lavoro, dell’economia e delle istituzioni locali sul problema della crisi dell’ILVA di Taranto; non solo su come uscirne per salvare la produzione già pronta per 8 miliardi di Euro, destinata al mercato nazionale ed europeo, ma anche per contribuire a creare le condizioni di una svolta nelle relazioni tra capitale e lavoro, nonché tra capacità di salute, magistratura e ambiente di vita. Maggiori informazioni