Archivio dei tag

Dal terzo settore 4 milioni di volontari per 70 miliardi di fatturato

Vincenzo Lucarelli

Sia per l’economia e sia per la sicurezza e l’igiene del lavoro, nell’ambito del terzo settore, può farsi strada una speranza concreta di impegno tecnico – professionale per uscire dalla crisi in cui si dibatte il Paese. Non è casuale un’indagine conoscitiva sull’argomento che parte da San Patrignano per comprendere a pieno quanto sia importante recuperare significative risorse umane, professionali ed economiche. Persino in riferimento ad una specifica letteratura sociale che mette in evidenza iniziative volte a fare del bene. Maggiori informazioni

Recensioni e segnalazioni bibliografiche. Stereotipi storici sul degrado delle regioni meridionali.

Vincenzo Lucarelli

La SAIL626, di cui siamo collaboratori mediatici privilegiati, saltuariamente ha preso in esame le ragioni per cui il Sud sia rimasto al palo dal punto di vista dello sviluppo economico e sociale. La crisi di cui soffre non è un fenomeno di oggi, se è vero quanto sottolinea Emanuele Felice, (abruzzese di Vasto e docente di Storia Economica a Barcellona), in un suo libro, edito da Il Mulino, nel quale contesta alla radice le opinioni espresse da alcuni detrattori di professione. Maggiori informazioni

Recensioni e segnalazioni bibliografiche. “Drammi inevitabili o eventi prevedibili?”

Vincenzo Lucarelli

È questo l’interrogativo che fa da sfondo ad una originale pubblicazione sul fenomeno degli infortuni negli ambienti di lavoro-(Editore Stampa “La nuova tecnografica”, esposta a Bologna-Fiere, 15-18 ottobre 2013, nella cornice della Rassegna, “Ambiente e lavoro”), resa visibile per la sua collocazione in un apposito stand della Regione Puglia, Assessorato alle politiche della salute, che ne ha curato la redazione e l’allestimento tipografico. Entrambi, affidati allo specialista in Medicina del Lavoro, Antonio Lo Izzo, unitamente ad un Comitato di esperti della materia nelle persone di Elisabetta Viesti, Domenico My e Nicola Dipalma. Maggiori informazioni

Sicurezza collettiva a rischio dentro e fuori i luoghi di lavoro

Vincenzo Lucarelli

In questi giorni di calura estiva a geometria variabile siamo vittime e spettatori di incidenti su strada, ferrovia e nella confezione di fuochi d’artificio. Che la dicono lunga rispetto ai titoli dei quotidiani nazionali, lieti di informare i propri lettori circa gli infortuni mortali sul lavoro, complessivamente scesi al 30% in meno, anche se, nel conto finale da 5 anni a questa parte, la crisi economica ha fatto sentire i suoi effetti negativi sull’ occupazione, con una ridotta esposizione a rischio. Maggiori informazioni

Settimana decisiva per le sorti e il futuro dell’ILVA

Vincenzo Lucarelli

E’ l’ennesima volta che ci occupiamo del più importante Centro siderurgico nazionale ed europeo. Oggetto da troppo tempo di interventi (i più vari), di risanamento. Purtroppo, finora, andati a vuoto. Quasi sempre espressione di Magistrati, Sindacati, Istituzioni europee, Governo nazionale e relativo Parlamento. A cui bisogna aggiungere a catena i problemi emersi a Terni, Piombino, Genova Cornigliano e Brescia, anche se ciascuno rappresenta una variabile nel panorama siderurgico del Paese, aggrappato negli ultimi mesi alla mediazione dell’Onorevole Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea, specificatamente incaricato. Maggiori informazioni

ILVA: a rischio famiglia, lavoro, salute, risanamento e produttività

Vincenzo Lucarelli

La questione ILVA in sé, da una parte impone (anche alla SAIL626) di parlarne alla luce dei rischi per l’incolumità fisica e la salute dei lavoratori e delle rispettive famiglie, dall’altra mette alcuni punti fermi nel dibattito in corso, poiché lo stabilimento incriminato, per una infinità di motivi concorrenti, non potrebbe essere chiuso. E a breve risanato al suo interno e fuori. Non foss’altro per il coinvolgimento di attori, e protagonisti vari, della vicenda. Maggiori informazioni

Morti bianche, una tragedia senza fine. Tra crisi politico-economica e contributo della prevenzione

Vincenzo Lucarelli

Dal manuale di Epitteto giunge fino a noi un richiamo, caduto nell’oblio da parecchi secoli, che dovrebbe indurci a una attenta riflessione, perché  “non sono i fatti in sé (pure storicamente importanti) a turbare gli uomini, ma i giudizi formulati sui fatti”. Maggiori informazioni