Archivio dei tag

Anche i droni a servizio della sicurezza sul lavoro

Vincenzo Lucarelli

Che i droni potranno essere impiegati anche a prevenire i rischi per l’incolumità fisica e lo sviluppo della capacità di salute nei luoghi di vita e di lavoro è certamente una notizia da non passare inosservata, per chi periodicamente si occupa di recepire e analizzare le innovazioni nello specifico settore tecnico, normativo e legislativo. Particolarmente, se l’informazione viene diffusa da Il Corriere della Sera (com’è avvenuto lunedì 01/06/2015 nel supplemento economico settimanale), nel quale si informano i lettori di un primo corso di formazione, in avanzata fase programmatica e promozionale, da parte dell’ENAC di Roma. Che ne riserva la frequenza a giovani in possesso di alcuni requisiti tecnici di base e vocazionali da acquisire per potersi mettere in contatto col citato Ente. Maggiori informazioni

Bologna-Fiere 22-24 ottobre 2014. Mostra della sicurezza sul lavoro

Fulvio Fornaro

Anche quest’anno, nell’ambito del Salone dell’industria edilizia, a Bologna – Fiere si ripeterà l’esposizione della sicurezza sul lavoro, che registrerà la partecipazione di 181 espositori e 248 iniziative di aggiornamento informativo e formativo per un ammontare di 756 ore.

In particolare, l’attenzione riguarderà, oltre all’ambiente di lavoro, lo sviluppo specifico della capacità di salute come ulteriore modalità per coniugare buone tecniche di prevenzione e rendimento operativo dei prestatori d’opera.

(L.V.)

 

Incontro di studio sulle novità in materia di sicurezza sul lavoro. Pescara, 23 giugno 2014.

Vincenzo Lucarelli

I temi all’ordine del giorno, e discussi, lunedì scorso a Pescara sono molteplici, particolarmente per come sono stati messi insieme gli operatori che lavorano sul campo, i referenti istituzionali, professionali e tecnico-scientifici. Nonché i rappresentanti della Magistratura e del mondo accademico abruzzese. Le cui diverse competenze (ed esperienze) si sono dimostrate complementari all’unisono, stando a quanto è emerso dal dibattito complessivo. Anche per una prevalente, e lapalissiana verità, che per combattere l’insicurezza sul lavoro l’unico serio riferimento, concettuale e operativo, è la prevenzione. Maggiori informazioni

Seminario sul rischio in scenari complessi. L’Aquila 26 giugno 2013

Vincenzo Lucarelli

“Doveri, costi, danni e benefici” di una prevenzione a 360°, è quanto emerge da un inedito – e provvidenziale – Seminario, svoltosi a L’Aquila nella cornice dell’Archivio di Stato. Promosso e organizzato dall’Azienda Sanitaria Locale: Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Introdotto da un intervento di apertura del Dott. Giancarlo Silveri, Direttore Generale ASL-1 Abruzzo. Centrato sul rischio chimico, batteriologico, radiologico, nucleare, esplosivo. Maggiori informazioni

Morti bianche, una tragedia senza fine. Tra crisi politico-economica e contributo della prevenzione

Vincenzo Lucarelli

Dal manuale di Epitteto giunge fino a noi un richiamo, caduto nell’oblio da parecchi secoli, che dovrebbe indurci a una attenta riflessione, perché  “non sono i fatti in sé (pure storicamente importanti) a turbare gli uomini, ma i giudizi formulati sui fatti”. Maggiori informazioni

Recensioni e segnalazioni bibliografiche. “Generazione ILVA”

Vincenzo Lucarelli

Quali le motivazioni e il significato di una storia, pubblicata dalla Besa Editrice (Autore: Tonio Attino), che prende in esame un intera generazione di lavoratori dell’ILVA da cinquant’anni a questa parte?

Maggiori informazioni

Una pesca a “cinque stelle”

Fulvio Fornaro

A Fasano di Brindisi il mare, si sa,  è anche un lusso: a cinque stelle! Ma non solo questo; è anche sensibilità nei confronti dei lavoratori del mare, i pescatori. A tale proposito la dice tutta la presenza dell’Assessore regionale alle risorse agroalimentari Dario Stefàno al Convegno organizzato proprio a Fasano di Brindisi dalla locale CGIL sulle malattie professionali del comparto della pesca.
Maggiori informazioni

L’ILVA di Taranto non è solo un problema pugliese.

Vincenzo Lucarelli

Sono settimane, se non di più, che la grande stampa nazionale e internazionale informa l’opinione pubblica italiana, specificatamente il mondo del lavoro, dell’economia e delle istituzioni locali sul problema della crisi dell’ILVA di Taranto; non solo su come uscirne per salvare la produzione già pronta per 8 miliardi di Euro, destinata al mercato nazionale ed europeo, ma anche per contribuire a creare le condizioni di una svolta nelle relazioni tra capitale e lavoro, nonché tra capacità di salute, magistratura e ambiente di vita. Maggiori informazioni

Formazione continua alla sicurezza sul lavoro e nell’ambiente di vita

Vincenzo Lucarelli

Un problema, solo apparentemente di secondaria importanza, (rispetto a quelli che pone la persistente crisi 2013 ereditata dagli anni scorsi) riguarda la prevenzione in ogni settore della vita associata. Ritenuta materia di insegnamento e di studio ai vari livelli degli Ordinamenti scolastici vigenti. Specialmente nell’ambito di quella branca dell’Educazione Civica (alquanto trascurata) più nota come formazione alla sicurezza, anche oltre il ciclo dell’Obbligo. Maggiori informazioni

Bilancio dei morti sul lavoro da gennaio a novembre 2012

Vincenzo Lucarelli

Il quadro che si prospetta attraverso la lettura dei dati relativi ai morti sul lavoro nei primi undici mesi di quest’anno (forniti dallo specifico Osservatorio Indipendente di Bologna), evidenzia una situazione non ancora esaustiva, complessivamente parlando. Per il fatto che, da gennaio a novembre gli infortuni sul lavoro sono stati 587, mentre quelli in itinere 513. A cui andrebbero aggiunti 3860 incidenti sulle strade e quelli, non ancora identificati, nell’ ambiente domestico. Maggiori informazioni